Nonna-Anna ad Artigianato e Palazzo a Firenze

Artigianato_e_palazzo_nonna_anna

La Mostra ARTIGIANATO E PALAZZO botteghe artigiane e loro committenze, giunta alla XXIV edizione che si terrà dal 17 al 20 maggio 2018 al Giardino Corsini a Firenze, è nata nel 1995, da un’idea di Neri Torrigiani e promossa dalla principessa Giorgiana Corsini, principalmente per rivalutare e rinquadrare ai giorni nostri la figura dell’artigiano e del suo lavoro, considerandolo alta espressione di qualità e di tecnica, legato sì alla committenza, ma insistendo sull’idea di un artigianato per sua natura “moderno”, senza con questo dimenticare l’elemento fondamentale della tradizione.

Nonna-Anna a L’artigiano in Fiera – RHO Fiera Milano

lartigiano-in-fiera-nonna-anna-finocchietto

Dal 3 all’11 dicembre 2016, Milano ospiterà il villaggio globale delle arti e dei mestieri del mondo. Nel polo fieristico di Rho-Pero si terrà la ventunesima edizione de L’Artigiano in Fiera. La più grande manifestazione internazionale dell’artigianato ha programma, quest’anno, tante novità: dalla ristorazione alle musiche e alle danze popolari, dalle scuole di cucina ai corsi della creatività.

Quest’anno la grande rassegna internazionale sarà raggiungibile da tutta l’Italia e dalla Svizzera. Oltre alle tratte di Trenord, al sistema infrastrutturale del Nord Italia, agli Eurocity di Trenitalia da Ginevra e Basilea e alle metropolitane milanesi, dal 3 all’11 dicembre, anche Italo effettuerà una fermata straordinaria presso la stazione di Milano Rho – Fiera. Saranno otto i collegamenti giornalieri: quattro treni provenienti da Salerno e altrettanti provenienti da Torino. In qualità di partner ufficiale dell’evento, Italo offrirà prezzi vantaggiosi per raggiungere in treno L’Artigiano in Fiera (per ulteriori informazioni www.artigianoinfiera.it).

In nove giorni, dalle 10 alle 22.30, migliaia di artigiani provenienti da tutti i continenti esporranno prodotti unici, autentici e originali. Le tradizioni artigianali più consolidate saranno protagoniste della manifestazione, così come la propensione all’innovazione del sempre crescente numero di giovani che decidono di impegnarsi nel settore. Il cammino fra i talenti e l’originalità si snoderà anche tra le aree dedicate al fashion, alla creatività, all’arredamento (Moda&Design, Salone della creatività, Abitare la Casa). Qui le mani esperte degli artigiani del legno, la passione dei maestri del fai-da-te e le idee dei giovani dimostreranno che il mix tra tradizione e innovazione è la ricetta per ottenere l’eccellenza.

Su una superficie espositiva di 310mila metri quadrati, “L’Artigiano in Fiera” offrirà ai visitatori una rappresentazione completa dell’artigianato mondiale: dall’Italia (pad.1-3, 2-4 e 6) all’Europa (pad. 5-7), dall’Africa al Medio Oriente (pad. 5), dall’Asia (pad. 10-14) alle Americhe (pad. 14).

“L’Artigiano in Fiera” proietterà il pubblico in un viaggio multisensoriale che toccherà anche l’olfatto e il gusto. Grazie alla presenza di cuochi provenienti da realtà locali di tutto il mondo, il pubblico potrà apprezzare la cucina autentica e genuina degli oltre 40 ristoranti. Sarà una grande festa dei sapori che, per la prima volta, permetterà a tutti di apprendere i segreti dei piatti tipici. Con le scuole di cucina – grande novità del 2016 – i visitatori potranno imparare a realizzare le specialità proposte direttamente dai custodi delle vere ricette, tramandate di generazione in generazione.

Prodotti unici e originali, ristorazione ma anche esibizioni musicali, danze tipiche e spettacoli culturali: “L’Artigiano in Fiera” sarà un festival delle culture e delle tradizioni popolari del mondo. Un’opportunità unica per “toccare con mano” le tantissime identità locali rappresentate e persino la storia di Paesi in conflitto tra loro, che in fiera lavorano in pace.

La grande visibilità di Artigiano in Fiera farà da megafono per lanciare un messaggio forte di solidarietà. Alla manifestazione parteciperanno artigiani provenienti da tante aree povere e in guerra che, a Milano, costruiscono occasioni di sviluppo per le proprie famiglie e le loro comunità. La società organizzatrice, Ge.Fi. – Gestione Fiere Spa, agevolerà la presenza di associazioni impegnate in opere sociali e progetti umanitari finalizzati al sostegno delle fasce più deboli della popolazione. L’Artigiano in Fiera favorirà, infine, la partecipazione di imprese provenienti dalle regioni colpite dai recenti terremoti dell’Italia centrale.

Nonna-Anna ad NDF16 – Festival dell’Arte Pirotecnica a Belvedere M.mo (CS)

Nonna Anna ad NDF16

Dal 27 al 31 Luglio 2016

Ndf16 festival dell’arte pirotecnica è un evento di forte richiamo turistico nazionale e non solo, che permette allo spettatore di intraprendere un viaggio multisensoriale senza uguali. I più grandi maestri pirotecnici italiani convergono nella splendida location di Belvedere Marittimo (CS) per dare luce ai colori. La sapienza artigianale del fuoco made in Italy si fonde con le più moderne tecnologie. Un susseguirsi di emozionanti spettacoli multilivello per vivere una settimana da sogno! Dal 27 Luglio al 31 Luglio 2016 a Belvedere Marittimo (CS) si terrà la nuova edizione del Festival dell’Arte Pirotecnica, ndf16, organizzato dall’Associazione CreativaMente. Come ogni anno il Lungomare della splendida cittadina Calabrese si tinge di mille colori. I colori degli stands, degli spettacoli musicali e di danza, delle sfilate di moda e dei numerosi artisti di strada che anche quest’anno allieteranno le serate della kermesse. Si conferma anche quest’anno la presenza dell’uomo delfino e del suo Flyboard che, oltre a stupire e divertire il pubblico con fantastiche esibizioni acrobatiche nella sigla precedente i fuochi, regalerà emozioni a tutti coloro i quali volessero provare di persona quest’esperienza adrenalinica.

Nonna-Anna a Federicus di Altamura (BA)

DAL 23 al 25 APRILE 2016

La prima edizione di Federicus, svoltasi nell’aprile 2012, ha portato lungo le vie di Altamura un “respiro” nuovo, la voglia di partecipazione per far crescere l’evento.

Il gruppo FORTIS MURGIA ed il GAL TERRE di MURGIA hanno colto questi segnali e sin dal luglio scorso hanno dato vita a gruppi di lavoro di volontari, che si sono occupati dell’organizzazione dell’evento del 2013. Grafici, costumisti, attori, coreografi, consulenti storici e musicali, coordinati dal regista, Antonello Arpaia, hanno dato vita ad una squadra imponente che si è occupata di arredo urbano, logistica, costumi, attività ludiche, servizi ristoro, ospitalità, turismo, cultura, storia.

Il tema della seconda edizione della festa federiciana “ Federico II di Svevia ed il rispetto interetnico” sarà il filo conduttore degli eventi previsti dal ricco programma: la tavola rotonda, la conferenza con l’intervento della Prof.ssa Maria Giovanna Stasolla, Professore associato di Storia dei Paesi Islamici dell’Università Tor Vergata, la premiazione degli alunni che hanno partecipato al concorso sul tema dell’anno con la produzione di elaborati scritti e prodotti grafici, pittorici, plastici e multimediali.

Seguiranno la presentazione di un libro destinato ai bambini della Scuola dell’infanzia e primaria, momenti ”creativi”, come il Palio di San Marco, ove prevale l’aspetto ludico che va oltre l’epoca federiciana, all’interno di un programma per rendere la manifestazione “appetibile” al di fuori delle “mura”. Le varie mostre completeranno il programma.

FEDERICUS, ancora una volta, è finalizzato a richiamare l’interesse sulla nostra città da parte di visitatori e turisti, che avranno occasione di soffermarsi nel nostro centro murgiano per portare poi via con sé, oltre ai prodotti tipici, un po’ di storia e di cultura.

La città, nel suo insieme, è chiamata a vivere un momento di aggregazione, in cui ogni cittadino si senta protagonista e dia il suo piccolo ma importante contributo.

La quinta edizione

Con la quinta edizione di FEDERICUS si conclude il ciclo tematico << Fede, laicita’ Superstizione>>.   Nel corso del triennio decorso abbiamo tentato di ricostruire, aiutati dalla fantasia, segmenti o elementi della citta’ medievale cancellati dal tempo. La edizione 2016   sara’ ricordata per la ricostruzione della porta che si apre su piazza Resistenza e conclude corso Federico II. Nel Medioevo fu detta “Porta Montiorum”, posizionata a Sud in direzione Appennini lucani e della via Appia.Originariamente aveva la forma di un arco, sormontato da una costruzione.   Nel XIII secolo tutto il pianoro fuori la porta prendeva il nome di “planitio Sancti Marci” dalla cappella di San Marco extra moenia ove si svolgeva una fiera, che divenne famosa e per molti anni fu frequentata dai mercanti di tutte le regioni del Regno di Napoli.

A Piazza Matteotti, invece, saranno realizzate   torri e tracce di muro   in ricordo della cinta dell’antico castello che dovrebbe risalire all’epoca normanna, ossia prima dell’arrivo di Federico II di Svevia e della costruzione della cattedrale della Cattedrale dell’Assunta

Da una pianta degli inizi del XVIII secolo, realizzata dall’architetto Donato Giannuzzi, si evince che il Castello e i suoi cortili occupavano un’area rettangolare di m. 67 per m. 55 con uno dei suoi lati maggiori coincidente alla misura del lato più esteso del corpo edificato che si affaccia lungo l’attuale via Santa Teresa.
Il sottosuolo conserva ancora le tracce delle sua fondamenta.

Piazza San Giovanni sara’ animata dai i più piccoli che saranno ospitati in laboratori e giochi. vestiti in costumi medievali alla scoperta delle arti e dei mestieri di un’epoca ormai lontana. Un viaggio nel tempo, sulla groppa del cavalluccio di legno per compenetrarsi nell’atmosfera della ricostruzione di un prezioso foglio di carta secondo la tradizione degli antichi cartai. Oppure,con un pennello per stendere colori naturali nei contorni dei profili di dame e cavalieri

Nonna Anna al Festival dell’Oriente a Roma

DAL 29 APRILE al 1 MAGGIO 2016

Nei  padiglioni del Festival dell’Oriente verranno presentate, in contemporanea nei diversi palchi e nelle decine di aree tematiche dedicate ai nuovi e vecchi paesi, le Cerimonie tipiche e le Tradizioni d’Oriente:

Dalla vestizione del Kimono alla Cerimonia del the, dal circo Cinese ai massaggiatori tradizionali Tailandesi dagli Origami all’Ikebana, dalla Cerimonia del Mandala al Matrimonio indiano, dai contorsionisti Vietnamiti alla Pittura su stoffa, alla cura dei Bonsai, dal Cerimoniale dei guerrieri indiani alla Capanna sudatoria, dal Teatro NO ai Maestri gourmet Giapponesi dal Carving alle lanterne galleggianti e un infinità di altre in un percorso coinvolgente alla scoperta delle culture e del folklore di paesi lontani e affascinanti. Un susseguirsi ininterrotto di oltre 400 spettacoli, esibizioni, dimostrazioni, seminari e show che si articoleranno da mattina sino a sera nei 3 padiglioni e nelle decine di aree tradizionali che rappresentano il cuore pulsante della manifestazione per uno spettacolo straordinario e davvero imperdibile .

Atmosfere magiche e ovattate si inseguono nei numerosi e affollatissimi mercati tradizionali e nei vari bazar orientali che vedranno in questa prima edizione bolognese oltre 500 espositori di prodotti tipici provenienti dai paesi orientali di tutto il mondo.

Il pubblico potrà perdersi tra stoffe, vestiario, borse, calzari, tessuti, monili, gioielli antichi, amuleti, incensi, candele, oli essenziali, tattoo, oggettistica da interni ed esterni, mobilio, elementi di arredo, quadri, tappeti, arazzi, pietre, vasi, ceramiche, statue, libri, prodotti di erboristeria, infusi, spezie, thè, campane tibetane, gong, sari, kimoni, scatole cinesi, lacche giapponesi, calligrafie, promozione viaggi, creme, prodotti vegani biologici e naturali, ed un’infinità di molti altri ancora interamente dedicati all’oriente.

Sarà possibile degustare i prodotti tipici della cucina orientale Tailandese, Indiana, Giapponese, Cinese, Mongola, Tibetana, Nepalese, dello Sri Lanka e di tutte le nazioni presenti in una grande area preallestita oppure direttamente nei loro stand.

Una novità resasi necessaria dopo la valanga di richieste pervenuteci.

Ascoltare i concerti dei grandi intepreti del Sol levante, lasciarsi rapire dalle sinuose danze orientali, dal folklore tradizionale di tutti i paesi presenti, partecipare ai numerosissimi convegni sulla salute e il benessere, prendere parte agli incontri interreligiosi, sperimentare gratuitamente decine e decine di massaggi, discipline per il benessere e l’integrazione corpo mente.

Partecipare ai numerosi corsi organizzati con alcuni dei piu grandi maestri ed esperti. Una novità di questa edizione assolutamente da non perdere.

L’arte dei tamburi giapponesi, le lezioni dei Maestri del the, la preparazione dei sushi, le danze orientali, la scrittura tradizionale, l’arte dell’ikebana, il confezionamento e la cura dei bonsai, i massaggi delle varie tradizioni, il tai chi chuan, lo yoga e un infinità di altri.

Un grandissimo, unico e formidabile happening dedicato al mondo orientale ed a tutti i suoi aspetti tradizionali e moderni.

Nonna-Anna alla Fiera Primavera di Genova

E’ la grande Fiera campionaria di Genova, DA VENERDI’ 1 A DOMENICA 10 APRILE 2016.

Da quasi mezzo secolo è la più importante fiera per il grande pubblico che si svolge a Genova, una delle campionarie italiane più ricche e complete che ogni anno richiama centinaia di migliaia di visitatori.

Giunta alla 47a edizione propone dieci giorni e dieci sere per fare acquisti in grande relax con migliaia di idee accattivanti: da “Pianeta casa” all’arredamento per esterni, dallo shopping al florovivaismo, dall’auto e moto all’enogastronomia. Tre le novità del 2016: l’artigianato di qualità, viaggi e turismo e l’area pet. Con dieci giorni e dieci sere dedicati ai grandi acquisti per la casa, il tempo libero, il mangiar bene.

Più di 400 espositori, provenienti da tutta Italia e dall’estero, espongono in ampie e qualificata sezioni dedicate alla casa – dall’arredamento all’impiantistica, dai complementi d’arredo al brocantage – ai prodotti artigianali provenienti da tutto il mondo, all’eno-gastronomia di qualità, all’abbigliamento, all’oggettistica da regalo, al mondo dei motori con auto e moto nuove e d’occasione, alle attrezzature per il campeggio. Ricchissimo il programma collaterale con spettacoli, eventi e e un palinsesto ad hoc per i più piccini.

Nonna-Anna al Golositalia di Brescia

Nonna-Anna vi aspetta a GOLOSITALIA dal 27 Febbraio al 1 Marzo 2016 a Brescia. La fiera si propone di aggregare ben 600 espositori ed una platea di 72.000 visitatoriGolositalia & Aliment sarà un’ulteriore occasione per valorizzazione al meglio le eccellenze enogastronomiche italiane, in particolare focalizzando l’attenzione sui prodotti che caratterizzano il nostro territorio e migliorando l’appeal dell’Italian Food nel mondo, senza dimenticare l’ampio spazio riservato alle attrezzature professionali con le ultime novità tecnologiche per gli operatori del settore.

Il layout della manifestazione è stato già ideato e sarà in grado di offrire un percorso ottimale al visitatore. L’evento verrà suddiviso in 6 aree tematiche: food, wine, beer, bio-vegan-gluten free, professional technology & restaurant. A questi si affiancherà l’area eventi, con appuntamenti rivolti sia al privato che all’operatore del settore che potranno conoscere nuove tecniche di cucina, aggiornare le proprie conoscenze o scoprire nuove procedure.

La fiera Golositalia & Aliment si candida sempre più a diventare un appuntamento unico e imprescindibile per  tutti gli operatori del comparto agroalimentare.

Nonna-Anna al Festival dell’Oriente di Bologna

Nonna Anna vi aspetta dal 26 al 28 Febbraio 2016 al Festival dell’Oriente a Bologna per una seconda edizione assolutamente imperdibile, ricca di tantissime straordinarie novità!! Il pubblico avrà a sua disposizione una gamma ancor più ampia ed irresistibile di attività interattive, stupendi spettacoli, bellissime aree culturali, per immergersi a 360 gradi nelle atmosfere di terre lontane ed affascinanti, in un emozionante viaggio virtuale che vi riempirà il cuore e vi lascerà a bocca aperta!

Una delle principali novità di questa edizione 2016 è senza dubbio l’aggiunta di un ulteriore padiglione ai due già presenti l’anno passato, per una superficie totale di 30.000 metri quadrati.
Un’aggiunta necessaria per poter ospitare tutte le straordinarie novità, che fanno di questa seconda edizione del Festival dell’Oriente di Bologna qualcosa di assolutamente imperdibile! Una superficie sensibilmente più estesa per un evento ancor più ricco ed interessante: un Bazar Orientale più ampio, con l’aggiunta di oltre 150 stand e centinaia di nuovi straordinari prodotti; un nuovo palco; molte più mostre ed aree culturali; ulteriori aree interattive aperte al pubblico e tanto altro ancora, per regalare ai visitatori un’intensa esperienza da protagonisti assoluti!

 

Nonna-Anna al Sapeur di Forlì

Arriva la 13ª edizione di SAPEUR, la fiera del prodotto tipico di qualità. Un viaggio alla riscoperta del gusto e delle tradizioni culinarie delle Regioni di tutta Italia, tra sapori, profumi e le eccellenze artigianali della nostra enogastronomia. Una passeggiata in mezzo a centinaia di stand regionali che propongono assaggi gratuiti per tutti i palati. Una straordinaria varietà di prodotti alimentari tipici e genuini tutti in bella vista sui banchi nella loro freschezza e che sono solo da acquistare poiché difficilmente reperibili nella grande distribuzione e nei negozi di generi alimentari al dettaglio. Tanto più ai prezzi di assoluta convenienza che si possono trovare in fiera. SAPEUR è uno scrigno della cultura enogastronomica italiana, dell’unicità che tutto il mondo ama e ci riconosce e dal quale potrete attingere a piene mani.

Nonna-Anna ad Arti e Mestieri Expo di Roma

Dal 17 al 20 Novembre 2015 a Roma c’è l’Happening del regalo: “Arti & Mestieri Expo” che festeggia i suoi primi 10 anni promuovendo l’enogastronomia e l’artigianato Made in Italy.

Una quattro giorni dedicata al gusto e alla creatività artigianale, dove respirare l’aria del Natale esplorando e ammirando i migliori prodotti manifatturieri Made in Italy.

Confermato anche quest’anno il sostegno delle istituzioni alla manifestazione: grazie a Regione Lazio, Arsial, Unioncamere Lazio, della Camera di Commercio di Roma, della Camera di Commercio di Rieti, oltre 100 aziende identificate tramite una rigorosa selezione, avranno la possibilità di rappresentare l’eccellenza del territorio nel comparto artigianale ed enogastronomico.

Nel decennale della sua nascita, “Arti & Mestieri Expo” si ribattezza come “l’happening del regalo a Roma”. Un punto di ritrovo per la famiglia in cui divertirsi alla ricerca di oggetti unici e originali che, nell’accogliente atmosfera natalizia, diventano presto il dono giusto da regalare.

All’interno dei due padiglioni della Fiera saranno oltre 300 gli espositori presenti: una sezione dedicata all’Oriente, ma anche artigianato giapponese, le spade catane, tè giapponese da degustare assistendo alla relativa cerimonia. Non mancheranno i cosmetici realizzati con prodotti naturali, come l’olio di argan, e la sartoria, con calzature artigianali ecologiche, anallergiche con lavorazione vegetale e abbigliamento.

 

Venite a trovarci nel Padiglione 1, stand B22

Nonna-Anna a L’Artigiano in Fiera – MILANO | 5-13 Dicembre 2015

nonna-anna_artigianoinfiera

Ci trovate tutti i giorni dalle 10 alle 22.30 al Padiglione 1 – Stand D17

Artigiano in fiera è un evento unico al mondo: momento di incontro per conoscere e abbracciare le tradizioni e le culture del lavoro di 110 Paesi, in un’atmosfera di festa e condivisione.
Un luogo dove il visitatore può entrare in contatto diretto con il mondo degli artigiani e possa sentirsi a casa.

Per chi vive questa fiera l’impressione che essa suscita è innanzitutto di bellezza, entusiasmo e condivisione.
Questo la rende unica e diversa da tutte le altre, perché rappresenta il perfetto binomio di tradizione ed innovazione.
Nel nostro lavoro organizzativo di ogni anno partiamo sempre dalla consapevolezza di essere parte importante di una festa straordinaria, che viene concepita come tale da tutti, dal visitatore all’espositore.

L’artigiano è il vero ed unico protagonista. La passione, l’intelligenza e la creatività di questi imprenditori sono magnifiche: ognuno riesce a dar vita alla tradizione della propria terra trasformandola in meglio, con prodotti nuovi, accattivanti, e, allo stesso tempo, innovativi, utili o semplicemente buoni.

La loro genialità è di riuscire a comunicare a tutti una bellezza che solo un prodotto fatto interamente a mano è in grado di conservare e quindi trasmettere. Ed è proprio questo che colpisce il visitatore: la positività di un’umanità in azione. Per questo motivo partecipare ad Artigiano in Fiera è un’esperienza unica ed entusiasmante. Da questo punto di vista le istituzioni locali devono essere sempre più in grado di valorizzare le micro-piccole imprese artigiane, vero patrimonio di ogni regione o paese, specialmente in questo periodo di contrazione economica: l’artigianato in questo senso dimostra quale sia la vera “globalizzazione”, cioè ripensamento del proprio prodotto rispetto alle esigenze dei consumatori, che non diventa mai “omologazione”, ma tende ad esaltare le unicità del territorio e la sua tradizione.

 

Nonna-Anna a Scandicci Fiera (FI)

La fiera o il “Fierone di Scandicci” nasce come fiera del bestiame. All’indomani dell’Unità d’Italia, il comune di Casellina e Torri, vicino al capoluogo e nel contempo alle principali località collinari, divenne il punto di riferimento per gli scambi agricoli della zona. Con la Deliberazione consiliare numero 110 del 17 novembre 1866, la Comunità predispose l’organizzazione di un mercato e di ben due fiere annuali.

«Tenendo conto dei desideri espressi da molti possidenti della parte di Scandicci, Giogoli e altre località circostanti, la Giunta delibera di proporre al Consiglio l’istituzione di una Fiera o Mercato di Bestiame sulla Greve presso Scandicci, nei giorni da determinare. Tale proposta viene accolta favorevolmente dal Consiglio che approva una delibera di istituzione di Fiere e Mercati nel Comune.» (ASCS, Deliberazione consiliare n.110 del 17.11.1866)

Dalle delibere degli anni seguenti, ove si leggono richieste di “cambiamento del giorno e proroga dei mercati durante l’inverno” e di “desideri espressi da molti possidenti di Scandicci e altre località circostanti” si deduce che già nei primi anni si era verificato un successo non indifferente e un largo consenso presso la popolazione.

Oggi la fiera si svolge nel centro cittadino, e si è via via trasformata insieme ai grandi mutamenti avvenuti negli ultimi decenni, proponendo – insieme alla parte espositiva commerciale e gastronomica – appuntamenti culturali, spettacoli e animazioni.

Resta comunque l’evento popolare più importante dell’anno, la “vera” festa della città e attira visitatori che provengono anche da tutta l’area fiorentina. È la più grande fiera campionaria di tutta la Toscana, con oltre 16 mila metri quadri di area espositiva totale e circa 300 espositori.